Slideshow by Iole

Le mie foto

Mi chiamo Antonella, ho 41 anni, la cucina è la mia passione più grande. Il mio blog non si propone di essere una scuola per nessuno (non essendo io né una cuoca né una pasticcera). Sono molto creativa, adoro l'arte in qualunque forma. Mi piace molto decorare torte, creare piatti molto gustosi e sfiziosi. Sono una persona molto altruista, sincera, autocritica e pretendo tantissimo soprattutto da me stessa. Mi appassiono tanto alle novità. Voglio la perfezione in tutto, questo è uno dei miei difetti (se difetto si può chiamare). Ho bisogno di nuovi stimoli giorno dopo giorno, per crescere ed imparare sempre cose nuove! Questa sono io... Antonella!

Marmellata di melograno

Nessun commento:
                    Marmellata di melograno





Giovedì di sole caldo qui a Massafra,le ultime settimane sono state uggiose e piovose,non le rimpiango proprio. Mio marito è in giro già dalle prime ore dell' alba.
Mi ha fatto trovare sul tavolo della cucina un cesto di melograni belli maturi e profumati a puntino. Nel nostro giardino si trova un rigoglioso albero di melograno,ogni anno regala bellissimi e colorati frutti.
Gli anni scorsi ho sempre fatto la marmellata di melograno,delle  piccole quantità.Oggi invece preparerò una bella scorta,un po per la mia famiglia da gustare a colazione o merenda e un po da regalarle a Natale ai miei amici. Servirà un bel po di tempo e tanta pazienza (proprio quella non mi manca)per sgranare tutti i melograni.Mi metto subito al lavoro,per fare prima ho deciso di utilizzare la bustina di Fruttapec. La marmellata di melograno è una delizia,so già che mi credete sulla parola !

Ingredienti:
2 kg di melograni belli maturi
350 gr di zucchero
succo e buccia grattugiata di 1 arancia
1 bustina di fruttapec 3:1
vasetti in vetro sterilizzati


Il mio metodo per sterilizzare i vasetti:Rivesto la pentola con uno strofinaccio pulito,copro sia il fondo che i laterali.Posiziono all'interno della pentola i vasetti e i tappi. Dispongo un altro strofinaccio tra i vasetti in modo che questi non si tocchino quando l'acqua bolle.Riempio la pentola con dell'acqua corrente coprendo interamente i vasetti.Metto la pentola sul fuoco e faccio bollire per 30 min da quando vedo le prime bollicine.Spengo e faccio raffreddare completamente i vasetti.Quando l'acqua è fredda estraggo i vasetti,capovolgo e faccio asciugare su uno strofinaccio asciutto.Se ci sono dei residui di acqua asciugo manualmente

 Ho sgranato i melograni,c'e voluta davvero molta pazienza,schiaccio con lo schiaccia patate,in alternativa si può utilizzare lo spremiagrumi .Ho ottenuto quasi 1 litro di succo


In una pentola metto lo zucchero,il succo e la buccia grattugiata dell' arancia ,verso il succo del melograno infine aggiungo la bustina di fruttapec


Porto a ebollizione e lascio cuocere a fiamma alta per 5 minuti mescolando sempre con un cucchiaio di legno

A questo punto verso il liquido bollente nei vasetti e chiudo bene.


Capovolgo e lascio  in questo modo per 5-10 minuti,poi li rigiro e lascio riposare per 24 ore,il giorno dopo è pronta per il consumo


                       Che meraviglia questa marmellata...e che colore intenso.Una libidine !!





Un abbraccio
Antonella

Pan brioche albero di Natale tutorial

3 commenti:
                                        Pan brioche albero di Natale




Quanto manca a Natale mamma?Con i miei figli ci divertiamo con  il countdown, conto alla rovescia...contare i giorni che li separano all' arrivo del Natale.
Il Natale si avvicina con la sua magica atmosfera che riempie le piazze e le vie della mia città.
Abbiamo già e  tengo a sottolineare GIA' cominciato a fare la lista dei regali.Che lunga lista!!!Ma possibile che ogni giorno che passa la lista si allunga sempre di più? Vedremo!
Qui nel mio paese si organizzano dei laboratori per ragazzi,dei mini corsi di cucina con le ricette della trazione.La settimana scorsa i miei 2 ometti di 11 anni hanno realizzato  una versione mini  del pan brioche albero di Natale.
Ho voluto realizzare la  versione più grande,ideale da portare in tavola nei giorni delle feste.
Qui  a seguire gli ingredienti e i vari step 

Ingredienti:
500 gr di farina manitoba
90 gr di zucchero
80 gr di burro morbido
10 gr di lievito di birra
3 uova
100 ml di latte
100 ml di acqua
1 pizzico di sale
per farcire nutella qb



Nella ciotola della  planetaria impasto a una velocità media la farina ,lo zucchero,il lievito,verso poco alla volta i seguenti ingredienti:il latte,l'acqua le uova,il sale




infine il burro,lavoro per circa 10 min otterrò un impasto morbido e ben amalgamato


Copro la ciotola con un canovaccio umido,lascio lievitare per 1 ora


Trascorso il tempo divido l'impasto in 3 parti uguali


Ho steso in modo sottile circa 2 mm il primo pezzo di pasta,l'ho adagiata su un foglio di carta forno,stendo un velo di nutella su tutta la superficie


Ricopro la nutella con la seconda sfoglia di uguale misura,stendo un altro velo sottile di nutella


Ho ricoperto la nutella con l'ultima sfoglia.Ho adagiato sulla sfoglia la sagoma dell' albero di natale,che ho realizzato con la carta da forno,incido con il taglia pizza


Incido i lati e ricavo i ramoscelli,lasciando la parte centrale integra


A questo punto attorciglio a uno a uno


Con i ritagli realizzo delle roselline, le sistemo sull' albero.Lascio lievitare per circa 30min o fino al raddoppio


Trascorso il tempo spennello la superficie con una miscela di tuorlo e latte.Inforno a 180 gradi per circa 25-30 min


Una volta intiepidito ho spolverato con lo zucchero a velo






Un grande bacio a tutti
Antonella




Pappacelle ripiene ,peperoncini ripieni

Nessun commento:

                    Pappacelle ripiene ,peperoncini ripieni


Ingredienti:
400 gr di pappacelle
400 gr di tonno sott'olio sgocciolato
6-7 acciughe sotto olio
1 manciata di capperi dissalati
1 litro di olio evo
1/2 litro di aceto di vino
vasetti di vetro sterillizzati


In una pentola capiente ho messo 1 litro e mezzo di acqua, aggiungo l'aceto e porto a bollore.


Nel frattempo mi concentro sulla pulizia delle pappacelle,Li ho sciacquati sotto l'acqua corrente,con l'aiuto di un coltellino rimuovo il picciolo e tutti i semini che si trovano all'interno


Ora che sono tutti puliti li sbollento per un paio di minuti



Ho adagiato le pappacelle a testa in giù su carta assorbente, lascio raffreddare per bene


Nel frattempo preparo la farcia, metto nel turbo chef il tonno, i capperi, le acciughe.Do qualche colpettino fino a ottenere un composto omogeneo



Prendo con il cucchiaino un po di composto riempio le pappacelle


Ora che sono tutte riempite le dispongo nei vasetti di vetro



Verso l'olio fino a  ricoprire tutte le pappacelle,chiudo e ripongo in un posto asciutto e fresco per almeno 2 settimane


Se volete conservarle a lungo anche per un anno e necessario far bollire i vasetti per 30 min. in modo da mandare sottovuoto il contenuto


Le pappacelle ripiene sono proprio splendide,rappresentano oltre a uno stuzzicante aperitivo anche un delizioso piatto, un buonissimo antipasto




Grazie ancora
Antonella



Ricetta gnocco fritto

3 commenti:
                                     Ricetta gnocco fritto





E' cominciato l'autunno,che con le sue giornate grigie e uggiose rende soventi inclini alla pigrizia e alla noia.
Durante i pomeriggi d'autunno i miei figli dopo aver fatto i compiti non sanno come impegnare il tempo. Perchè non pasticciare in cucina,perchè non preparare delle golosità?
Ecco lo gnocco fritto una prelibatezza,possono essere degustati per cena accompagnati con formaggi,affettati e verdure all'olio,ma se non resistete si gustano anche all' ora della merenda con nutella o marmellata.
La ricetta che segue rievoca i ricordi d'infanzia quando la mia mamma li preparava per la cena tanto golosa.
E voi avete delle ricette che rievocano i ricordi  della vostra infanzia?

INGREDIENTI:
500 gr di farina 00
30 gr di strutto
10 gr di sale
10 gr di lievito di birra
100 ml di latte
200 ml di acqua ghiacciata frizzante


Nella ciotola capiente metto tutti gli ingredienti tranne il sale ,incomincio a impastare, trascorsi 5 min aggiungo il sale,lavoro energicamente e ottengo un impasto liscio e compatto


Copro con la pellicola trasparente, lascio lievitare al calduccio fino al raddoppio


Trascorso il tempo adagio il panetto sulla spianatoia infarinata e divido a metà


Con l'aiuto del mattarello stendo un pezzo alla volta,ottengo una sfoglia spessa circa 2 mm


Con l'aiuto della rotella dentata realizzo dei rombi


Ho messo nella pentola l'olio di arachidi, una volta arrivato a temperatura immergo i rombi, li giro spesso fino a quando saranno diventati belli dorati.Li adagio su un piatto con carta assorbente


Ecco,lo gnocco fritto è pronto! Buon appetito...


A presto
Antonia

il bellissimo mondo diAntonella DecoratingdiAntonia DistasiDesign byIole